D406 - Fedeli alla linea - Arte contemporanea

>>> Involving doubts - 2501 // Francesco Igory Deiana

Involving doubts - 2501 // Francesco Igory Deiana

22 Novembre - 10 Gennaio 2015
Orari 18, D406 - Fedeli alla linea arte contemporanea

Involving doubts su importanti testate italiane ed internazionali: JuxtapozArrestedmotionWidewalls ed Artribune

 

Involving Doubts riunisce il lavoro di due artisti, 2501 e Francesco Igory Deiana, che hanno condiviso esperienze di vita e modi di ricerca, presentando uno scambio che vede il suo inizio un anno fa.

La cultura progettuale che deriva dagli anni di formazione non accademica a Milano è animata da un’attitudine comune che parte dai graffiti, dallo spazio urbano, e dalla sua lezione di adattarsi al contesto..."


Tratto dal testo critico a cura di G. Matta
La mostra “Involving Doubts” riunisce il lavoro dei due artisti 2501 e Francesco Igory Deiana che hanno condiviso esperienze di vita e modi di ricerca, presentando uno scambio che vede il suo inizio un anno fa.
La cultura progettuale che deriva dagli anni di formazione non accademica a Milano è animata da un’attitudine comune che parte dai graffiti, dallo spazio urbano, e dalla sua lezione di adattarsi al contesto.La mostra “Involving Doubts” riunisce il lavoro dei due artisti 2501 e Francesco Igory Deiana che hanno condiviso esperienze di vita e modi di ricerca, presentando uno scambio che vede il suo inizio un anno fa.
La cultura progettuale che deriva dagli anni di formazione non accademica a Milano è animata da un’attitudine comune che parte dai graffiti, dallo spazio urbano, e dalla sua lezione di adattarsi al contesto.
Involving Doubts riunisce il lavoro dei due artisti 2501 e Francesco Igory Deiana che hanno condiviso esperienze di vita e modi di ricerca, presentando uno scambio che vede il suo inizio un anno fa.
La cultura progettuale che deriva dagli anni di formazione non accademica a Milano è animata da un’attitudine comune che parte dai graffiti, dallo spazio urbano, e dalla sua lezione di adattarsi al contesto...."
Tratto dal testo critico di G. Matta.
Photogallery
(clicca l'immagine per ingrandirla)
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb
thumb